Cerimonia Svago

Matrimonio al Castello Medievale di Crecchio

L’altro ieri pomeriggio sono andata a Crecchio per esplorare da vicino i luoghi dove  fare la cerimonia religiosa. In realtà già sapevo che la sala del castello ducale, adibita a sala cerimonie, è molto piccola, sono soltanto 30 mq, ma ho voluto guardare di persona.

Il posto è bellissimo, l’entrata del castello col giardino, la scale per salire su, il museo d’arte bizantina e alto-medievale interno, ma la saletta è troppo piccola. Molti celebrano il matrimonio nell’atrio interno al castello. Gli interni sono tutti in mattoni grezzi, molto tipico. Si può salire sulla torre attraverso una scala a chiocciola in mattoni strettissima: in cima la vista è strepitosa.ù

Crecchio (Ch), il castello, cortile interno, scala al primo piano

Crecchio (Ch), il castello

Crecchio (Ch), il castello, ingresso e insegna del museo dell’Abruzzo bizantino e altomedievale

Crecchio (Ch), il castello, cortile interno,

Crecchio (Ch), il castello

Crecchio (Ch), il castello

Crecchio (Ch), il castello, cortile interno, testa di Cristo su acquasantiera altomedievale

Crecchio (Ch), il castello

Qualche notizia storica

Il Castello, sorto presumibilmente nel XIII sec. intorno ad una più antica torre di avvistamento, detta “dell’ulivo”, nacque come fortilizio e venne successivamente trasformato in residenza.

Il manufatto si compone di quattro corpi di fabbrica che definiscono un cortile interno quadrangolare, aperto a loggiato su due lati e caratterizzato da quattro torri angolari.

Nel settembre del 1943, Vittorio Emanuele III trovò rifugio nel castello prima di imbarcarsi dal porto di Ortona. Il castello, dopo successive trasformazioni operate tra il XIX ed il XX secolo, venne danneggiato durante l’ultimo conflitto ed è stato recentemente oggetto di radicali restauri; è attualmente sede del Museo dell’Abruzzo bizantino ed altomedioevale.

Per altre foto del Castello di Crecchio clicca qui.

A 200 mt dal castello, nel Borgo Medievale del paese, c’è la vecchia chiesa sconsacrata di Santa Maria da Piedi che risale al 1500 e che ora funge da auditorium. Anche questa può essere affitata (300 euro) per la celebrazione di un matrimonio dal rito civile o acattolico.

About the author

CountryLady

Vivo in campagna con marito, 3 figli, cani, galli e galline. Sono laureata in Lingue e Letterature Straniere e insegno inglese e tedesco. Sono allevatrice cinofila, amo i cani, soprattutto gli alani, che allevo. Oltre questo adoro cucinare, il cake design, i libri, le scienze umanistiche, il fai da te, il bricolage, gli hobby di carta, la decorazione e l'arredamento della casa e tutto ciò che è creativo.

Leave a Comment